venerdì 30 settembre 2016

Georgia
Géorgie: le voyage du pape François fera sortir la communauté assyro-chaldéenne de l’oubli
L'Orient Le Jour
(Joseph Yacoub) Qui sait qu'il existe au Caucase des assyro-chaldéens? Qui sait que ces assyro-chaldéens, des chrétiens, adeptes naguère de l'Église d'Orient, dite nestorienne, connus par les Russes et les populations locales sous le nom commun de Aïssor ou Assori (assyriens), parlent encore aujourd'hui l'araméen (ou syriaque), la langue du Christ, dans cette région du Caucase ? (...)
The Hill
(Shireen Qudosi) Last week, I warned a House Homeland Security Subcommittee that Islamist pressure groups were making it impossible for my fellow Muslims to do the crucial work of reforming and liberalizing Islam. Within hours, these grievance professionals were attacking me for Islamophobia and bigotry. I’ve spent the last 15 years since the 9/11 attacks working toward reform in Islam; I recognized that, in order to change the potent and dangerous tone of the politics of global Islamism, Islamic theology must advance, as well. (...)
Siria
Covering Syria through hunger and fear
AFP
(Karam Al-Masri, Rana Moussaoui) For Karam al-Masri, AFP's reporter, photographer and videojournalist in rebel-held Aleppo, the past five years have been a series of tragedies: detention by the regime, and then the Islamic State group, the death of his parents in an air strike, the siege of his hometown, hunger and bombardment. Though it all, he has continued to report, with unwavering courage, the story of his ravaged (...) 
(it) La lenta agonia della mia Aleppo (Karam Al-Masri, AFP - La Repubblica
(Luis Badilla - Francesco Gagliano - ©copyright) Il viaggio di Papa Francesco nel Caucaso meridionale, seppure in due momenti diversi, è stato annunciato ufficialmente con un solo comunicato che anticipava una prima tappa in Armenia (24-26 giugno) e una seconda tappa in Georgia e Azerbaigian (30 settembre - 2 ottobre). Sin dall'inizio, dunque, il pellegrinaggio pontificio è stato focalizzato sulle tre entità statali della regione e ciò ha escluso, in partenza, qualsiasi altro profilo, in concreto le delicate realtà geopolitica dell'Abkhazia e dell'Ossetia  meridionale. Già nel corso della visita in Armenia, il Papa, a più riprese allargò il suo sguardo sulle tappa che è iniziata oggi e che per tre giorni si snoderà tra Tbilisi e Baku.
A questo punto è possibile tracciare una breve scaletta delle principali ragioni o motivazioni di questi pellegrinaggi caucasici del Pontefice e la cosa migliore è farlo con le sue parole.
Diario El País
El cardenal y arzobispo de Montevideo Daniel Sturla dijo el pasado miércoles que la Iglesia Católica uruguaya pudo comprobar la existencia de 40 denuncias "que había que atender". Entrevistado por el programa Código País de Teledoce, el cardenal dijo que se recibieron 25 denuncias de abusos sexuales a través del número de teléfono que la Iglesia habilitó en abril. Además, el programa Santo y Seña proporcionó, luego del informe sobre que se transmitió a mediados de ese mes, otras 40 denuncias. (...)
Il Messaggero
(Franca Giansoldati) Città del Vaticano - Viaggio nel cuore del Caucaso per annodare fili di pace. Papa Francesco domani mattina lascerà il Vaticano per una visita apostolica di tre giorni in Azerbaijan e in Georgia, completando così - dopo la tappa dello scorso giugno in Armenia – l’iter nella regione caucasica. Bergoglio partirà alle 9 dall’aeroporto romano di Fiumicino per atterrare alle (...)
La Croix
(Nicolas Senèze) Le pape François arrive vendredi 30 septembre en Géorgie pour un voyage de trois jours qui le mènera également dimanche en Azerbaïdjan. Cette visite fait suite à celle effectuée fin juin en Arménie. Le P. Stefan Kormancik le reconnaît : ce n’est pas d’abord pour rencontrer la petite communauté catholique azerbaïdjanaise de 500 âmes que le pape François viendra dimanche 2 octobre à Bakou. « C’est avant tout un voyage de réconciliation », explique ce salésien slovène arrivé en 2001 dans le petit pays du sud-est du Caucase. (...)
Azerbaigian
Azerbaijani president calls for fight against xenophobia and Islamophobia
Interfax
Azerbaijani President Ilham Aliyev has called on political figures around the world to counter the spread of xenophobia and Islamophobia, which, Aliyev said, could lead to a revival of fascism. "Today some world politicians and experts are forming a negative image of Islam by linking it with terror and at the same time forgetting that it is Islamic countries that suffer from terrorism most of all," Aliyev said at the 5th International Humanitarian Forum in Baku on Thursday. (...)
(a cura Redazione "Il sismografo"
 Embajador Guillermo León Escobar Herrán
La Embajada de Colombia ante la Santa Sede se permite comunicar que,
Ante los diversos interrogantes acerca de la visita del Santo Padre a Colombia ha sido permanente el deseo de Su Santidad visitar el país y lo ha manifestado en repetidas oportunidades tanto a los obispos como a los visitantes en general , y siempre se ha afirmado que el año de gracia de esa visita será el 2017 en su primera parte.
El Señor Presidente en los anuncios hechos oportunamente el día de hoy ratifica la voluntad conocida del Santo Padre para realizar la visita tan anhelada por el pueblo colombiano. De esa voluntad pastoral del Papa Francisco damos fe todos los que conocemos su alegría por el buen desarrollo del proceso de paz en Colombia.
Sin duda alguna, la oficina de prensa del Vaticano tiene como prepcupación actualmente la relatoría de los viajes pontificios a celebrarse todavía en este año como son el de Georgia y Azerbaiyán que comienzan mañana (NdR: hoy). Independientemente de ello, es conocida la voluntad que ya hemos manifestado de la visita a Colombia del Papa Francisco en la primera parte del 2017 tal como está expresado por el Presidente de la República.
Vaticano
(a cura Redazione "Il sismografo")
Venerdì 30 settembre 2016
09:00
Partenza in aereo dall’Aeroporto di Roma/Fiumicino per Tbilisi
15:00 (in Italia: 13.00)
Arrivo all’Aeroporto Internazionale di Tbilisi
Cerimonia di Benvenuto
15:30 (in Italia: 13.30)
Visita di cortesia al presidente della Repubblica nel Palazzo Presidenziale
VENERDI 30 SETTEMBRE 2016

giovedì 29 settembre 2016

Georgia
Georgia, quella porta santa aperta sul vuoto che aspetta papa Francesco
La Repubblica
(Monica Ellena) Bergoglio atteso per una difficile visita pastorale nel paese a maggioranza ortodossa dove la vita delle minoranze religiose (cattolici in primis) non è semplice --  È rimasta lì per mesi, quasi una sentinella silenziosa pronta ad aprirsi sulla chiesa che doveva essere ma non è, e forse, non sarà. Fino a lunedì la Porta Santa eretta per celebrare il Giubileo della Misericordia dichiarato da Papa Francesco, (...)
Italia
Inaugurata nuova sede del network Ewtn, sogno di Madre Angelica
Radio Vaticana
Portare il Vangelo e il messaggio del Papa in tutto il mondo. Questa la sfida di Eternal World Television Network (EWTN), uno dei più grandi network religiosi del mondo fondato negli Usa nel 1981 dalla clarissa Madre Maria Angelica dell’Annunciazione, morta lo scorso mese di marzo, e presente oggi in 144 differenti nazioni. Questa sera a Roma l’apertura della nuova sede in via della Conciliazione, vicino San Pietro. A benedire i nuovi locali  (...)
Ucraina
Ukraine marks Babi Yar massacre’s 75th anniversary
AP - The Washington Post
Ukraine on Thursday marked the 75th anniversary of the Babi Yar massacre, one of the most infamous mass slaughters of World War II. Babi Yar, a ravine in the Ukrainian capital of Kiev, is where nearly 34,000 Jews were killed within 48 hours in 1941 when the city was under Nazi occupation. The killing was carried out by SS troops along with local collaborators. (...)
Italia
Genova‑Buenos Aires, sola andata: il viaggio della famiglia Bergoglio
Mentelocale.it
Quando il migrante è il papà di Papa Francesco. In mostra una storia che lega Italia e Argentina. Dal 29 settembre fino al 13 novembre al Museo della Lanterna -- Si apre giovedì 29 settembre al Museo della Lanterna di Genova la mostra Genova-Buenos Aires, sola andata – Il viaggio della famiglia Bergoglio e altre storie di emigrazione. (...)
Vatican Insider
(Domenico Agasso jr) Per la 51^ edizione, che si celebrerà nel 2017, Francesco si ispira al Libro del Profeta Isaia: «“Non temere, perché io sono con te”». «”Non temere, perché io sono con te”. Comunicare speranza e fiducia nel nostro tempo», è il tema - ispirato al versetto 5 del capitolo 43 del Libro del Profeta Isaia - che papa Francesco ha scelto per la 51.ma Giornata delle Comunicazioni sociali, in programma nel 2017. L’argomento è stato pubblicato oggi dalla Segreteria (...)
Azerbaigian
Papa in Azerbaigian, card. Filoni: messaggio di pace e libertà
Radio Vaticana
La chiesa cattolica di Baku
Seconda tappa del viaggio che il Papa compirà da venerdì nel Caucaso, è l’Azerbaigian. Francesco arriva in questa ex repubblica sovietica a maggioranza musulmana dopo 14 anni dalla visita di San Giovanni Paolo II che proprio qui, rispondendo alle richieste di alcuni fedeli alla fine del comunismo, inviò un sacerdote. Oggi in Azerbaigian c'è una Prefettura apostolica affidata ai salesiani, che dipende dalla Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli. “Una storia di fede in un contesto non facile” spiega, al microfono di Gabriella Ceraso, il prefetto del dicastero, il cardinale Fernando Filoni: (...)
Vaticano
Georgia e Azerbaigian, viaggio ai confini dell’Europa ferita
Vatican Insider
(Andrea Tornielli) Francesco va per tre giorni e due notti nel Caucaso a completare il pellegrinaggio iniziato in Armenia: i profughi che scappano dall’Isis, il conflitto in Nagorno Karabakh, l’incontro con una delle Chiese ortodosse meno ecumeniche e la tappa nel paese a maggioranza musulmana sciita dove i fondamentalismi vorrebbero infiltrarsi (...) 
(fr)Le pape François en Géorgie et Azerbaïdjan  (Jean-Marie Guénois, Le Figaro)
Cope
Federico Lombardi ha sido hasta hace unos meses el portavoz de la Santa Sede, ahora "mucho más tranquilo" preside la Fundación Joseph Ratzinger, "una nueva perspectiva para mí muy agradecida porque amo mucho al Papa Benedicto XVI". Y desde la presidencia de la Fundación Joseph Rantzinger, el padre Federico Lombardi está "mucho más tranquilo, no hay mucho estrés como antes porque no hay todas las preguntas de los periodistas, las prisas (...)
Nigeria
Abducted Catholic priest regains freedom
Daily Trust
The Catholic priest, Rev. Fr. Emma Dim, who was kidnapped on Wednesday has been released. Reacting the Catholic bishop of Awka Diocese, His Lordship Most Reverend Paulinus condemned in strong terms the attack on the priests who said went for an official duty at Nsukka, describing the incident as unfortunate and saddening. (...)
Vaticano
(a cura Redazione "Il sismografo")
L'aereo dell'Alitalia (A321/4000) che porterà domani Papa Francesco prima in Georgia e poi in Azerbaigian coprirà, secondo un primo piano di volo almeno 2.700 km e il velivolo sorvolerà lo spazio aereo di 9 Paesi: Italia, Croazia, Bosnia Erzegovina, Montenegro, Serbia, Bulgaria, Turchia e Georgia (e poi, il 2 ottobre, Azerbaigian).
Europa
Ccee e fenomeno migratorio. Dall’accoglienza all’integrazione
L'Osservatore Romano
Dall’accoglienza all’integrazione. Se tanta gente, soprattutto attraverso i media, conosce il dramma di migliaia di migranti che ogni giorno rischiano la vita per raggiungere il territorio europeo, in molti ignorano le non poche storie di generosità, condivisione e accoglienza che accompagnano il fenomeno migratorio e che spesso vedono in prima linea uomini e strutture della Chiesa. Un impegno, in realtà, al quale è chiamata in modo impellente a rispondere l’intera società europea, che ha così l’opportunità di riscoprire insieme il «dono dell’ospitalità».
Vatican Insider
(Giordano Stabile) Ma le scuole, bombardate e ricostruite, restano aperte “Siamo responsabili degli allievi in qualsiasi condizione”. La parte Est di Aleppo è ridotta a un cumulo di macerie pre i raid compiuti dai jet russi e quelli di Damasco che tentano di strappare la città ai ribelli. «Noi religiosi siamo come soldati. E i soldati non scappano». Suor Luisa indica le piastrelle del ballatoio al secondo piano della scuola armena cattolica «Farah», nel quartiere di Middan. (...)
Italia
Bagnasco: quasi conclusa l’istruttoria Cei sul riordino delle diocesi
Vatican Insider
(Iacopo Scaramuzzi) È «quasi conclusa» la istruttoria della Conferenza episcopale italiana in vista di una razionalizzazione del numero di diocesi, richiesta a inizio pontificato da papa Francesco. «Il Santo Padre», ha detto il cardinale Angelo Bagnasco presidente della Cei, a conclusione del consiglio episcopale permanente che si è riunito da lunedì a giovedì a Roma, «ha chiesto un riordino, nel senso della diminuzione, delle diocesi italiane, che attualmente sono 225. (...)
Spagna
El secretario de Estado del Vaticano inaugurará un simposio sobre Pablo VI en la Conferencia Episcopal Española
La Vanguardia
El secretario de Estado del Vaticano, el cardenal Pietro Parolin, impartirá el próximo viernes 14 de octubre en la sede de la Conferencia Episcopal Española (CEE), en Madrid, una conferencia sobre el beato Pablo VI. La visita se enmarca en la celebración del 50 aniversario de la Conferencia Episcopal Española, institución que aglutina a todos los obispos del país. (...)
Argentina
"Prendiamoci cura della nostra lingua madre": incontro della pastorale indigena
Fides
Insegnanti di dieci popoli indigeni e docenti anche non indigeni, hanno partecipato al XV Incontro degli Educatori Indigeni, che ha avuto luogo il 23, 24 e 25 settembre nella città di Avellaneda, Santa Fe (Argentina), con lo slogan "Se è madre è sacra. Ci prendiamo cura della nostra lingua". (...)
Terra
El Vaticano informó hoy de que "no hay confirmado ningún viaje a Colombia el año que viene" del papa Francisco, tras el anuncio que hizo al respecto el presidente de aquel país, Juan Manuel Santos.  Así lo dijo el portavoz de la Santa Sede, Greg Burke. Santos había anunciado anteriormente que el pontífice estaría en el país durante cuatro días y aseguró que es una "cosa que nos honra muchísimo". (...)
Colombia
Papa Francisco visitará Colombia los primeros meses de 2017
AP - Terra
El papa Francisco visitará Colombia en el primer trimestre de 2017, en lo que será la tercera visita de un pontífice a la nación sudamericana.  "El primer trimestre del año entrante vendrá a Colombia por cuatro días, cosa que nos honra muchísimo", aseguró el presidente Juan Manuel Santos al comenzar su participación en un encuentro con petroleros el jueves en esta capital. (...) 
Portogallo
Vaticano/Portugal: «Eu irei, mas a Fátima» - Papa Francisco
Agência Ecclesia
O Papa Francisco disse ao bispo auxiliar de Lisboa D. Nuno Brás que viria a Portugal, em maio de 2017, “mas a Fátima”, numa viagem centrada no Cetenário das Aparições. “Eu irei, mas a Fátima” foi a afirmação do Papa no diálogo com D. Nuno Brás, confirmou hoje o bispo auxiliar de Lisboa em declarações à Agência ECCLESIA. D. Nuno Brás cumprimentou Francisco no último domingo, no fim da Eucaristia que encerrou o Jubileu dos Catequistas, no Vaticano, e disse-lhe que os portugueses “estavam à espera dele”. “Ele respondeu-me que viria, mas a Fátima”, sublinhou D. Nuno Brás. (...)
(a cura Redazione "Il sismografo")
*** Udienza ai Membri di Organismi caritativi cattolici che operano nel contesto della crisi umanitaria in Siria, Iraq e nei Paesi limitrofi. Discorso del Santo Padre
Poco dopo le ore 9 di questa mattina, nella Sala Clementina del Palazzo Apostolico, il Santo Padre Francesco ha ricevuto in Udienza i Membri di Organismi caritativi cattolici che operano nel contesto della crisi umanitaria in Siria, Iraq e nei Paesi limitrofi. Pubblichiamo di seguito il discorso che il Papa ha pronunciato nel corso dell’incontro:
Discorso del Santo Padre
Cari fratelli e sorelle,
vi ringrazio per la vostra partecipazione a questo incontro di riflessione e di condivisione sull’opera della Chiesa nel contesto della crisi siriana e irachena. Saluto voi tutti, vescovi, sacerdoti, religiosi e laici. In particolare, desidero salutare il Signor Staffan de Mistura, Inviato Speciale del Segretario Generale delle Nazioni Unite per la Siria, che ringrazio per la sua presenza.
Stati Uniti
Has Pope Francis Failed?
The New York Times
() When Pope Francis ascended to the chair of St. Peter in March 2013, the world looked on in wonder. Here at last was a pope in line with the times, a man who preferred spontaneous gestures to ritual forms. Francis paid his own hotel bill and eschewed the red shoes. Rather than move into the grand papal apartments, he settled in the cozy guesthouse for visitors to the Vatican. (...) 
The Francis Effect Isn’t About Numbers (Timothy P. O’Malley, Church Life)
Agência Ecclesia
O congresso da Federação Europeia das Associações de Médicos Católicos (FEAMC) realiza-se na cidade do Porto, entre hoje e 2 de outubro, sobre «Os médicos, a Igreja e a Europa hoje». Esta iniciativa, organizada pela Associação dos Médicos Católicos Portugueses (AMCP), decorre na Casa de Vilar e vai debater, à luz da doutrina da Igreja Católica, “os temas nucleares e controversos que se ligam ao início e ao ocaso da vida humana e às questões (...)
(a cura Redazione "Il sismografo")
(LB) Il Presidente della Colombia, Manuel Santos, ha dichiarato che Papa Francesco visiterà il Paese nel primo trimestre 2017 e si fermerà 4 giorni. "E' una buona notizia per i colombiani", ha precisato Santos. Quella di Papa Francesco sarà la terza visita di un Papa dopo quelle di Paolo VI nel 1968 e Giovanni Paolo II nel 1986. Il governante ha fatto quest'annuncio nel corso del suo intervento nel Secondo congresso della "Asociación Colombiana del Petróleo (ACP)" e ha aggiunto di aver già lavorato con il suo Ministro degli Affari esteri, María Ángela Holguín, per definire alcuni primi dettagli. Jorge Mario Bergoglio come arcivescovo di Buenos Aires, nel contesto dei lavori normali del Celam, in passato, ha visitato in diverse occasioni la Colombia.
Italia
Comunicato finale del Consiglio permanente della Cei. Quattro strade per la Chiesa in Italia
L'Osservatore Romano
Progettualità, rinnovamento, collaborazione, riforma: quattro parole chiave, anzi quattro «strade», per la Chiesa in Italia. La via della progettualità «con cui accostare il mondo del lavoro». Quella del rinnovamento per «avviare processi di formazione del clero». Collaborazione quale «passo concreto per accostare il tema del riordino delle diocesi». E la strada della riforma «per attuare la volontà del Santo Padre nei tribunali ecclesiastici in materia matrimoniale». È quanto rende noto il comunicato finale del consiglio permanente della Conferenza episcopale italiana presentato questa mattina a Roma dal presidente, il cardinale arcivescovo di Genova, Angelo Bagnasco.
Kazakistan
Vatican Insider
Imam Omirzhak Bekkoza, vescovo Adelio Dell’Oro
e il Vicario generale E. Zinkowski
(Cristiana Uguccioni) Storie di convivenza tra cristiani e islamici. I rapporti tra i fedeli delle due religioni nel racconto del vescovo di Karaganda, Adelio Dell’Oro, e dell’imam principale della moschea regionale, Omirzhak Bekkoza. «Qui in Kazakhstan la convivenza tra i musulmani e i cattolici, è più che buona, i rapporti sono molto cordiali, amichevoli: l’appartenenza religiosa non costituisce motivo di divisione; viviamo tutti insieme in un clima che posso definire di concordia». Sono parole di padre Adelio Dell’Oro, 68 anni, vescovo di Karaganda, popolosa città situata nel centro del paese. (...)
Vatican Insider
(Iacopo Scaramuzzi) Udienza agli organismi cattolici, presente De Mistura. Francesco incoraggia l’Onu per porre fine alla guerra in Siria. «Ad Aleppo, i bambini devono bere l’acqua inquinata!». Il Papa ha elogiato il lavoro delle Nazioni Unite «affinché si concordi la fine del conflitto» in Siria «e si ponga finalmente al primo posto il bene delle popolazioni inermi», nel corso di una udienza mattutina agli organismi cattolici attivi nella regione, (...)
Tv2000
Mons. Lazzarotto al Tg2000: “Incontro di pace nel 2014 tra Abu Mazen-Peres-Papa fu idea presidente israeliano”. Shimon Peres era “una persona resa saggia dalla lunga vita concessa da Dio”. Lo ha detto il Nunzio apostolico in Israele, mons. Giuseppe Lazzarotto, in un’intervista al Tg2000, il telegiornale di Tv2000, nel ricordare l’ex presidente israeliano alla vigilia dei funerali di Stato che si celebreranno domani a Gerusalemme.
Canada
Il ruolo dei laici al centro delle riflessioni della Chiesa in Canada. Responsabilità da condividere
L'Osservatore Romano
L’«inquietante attrazione» per l’eutanasia e il suicidio assistito, le relazioni ecclesiali fra i popoli autoctoni, la crescente diffusione del “transgenderismo”, lo «scandalo persistente e doloroso» della disunione cristiana: sono le quattro grandi preoccupazioni sulle quali si sta concentrando, a Cornwall, in Ontario, l’assemblea plenaria della Conferenza episcopale canadese. Ciascuna di queste preoccupazioni — ha spiegato il vescovo presidente David Douglas Crosby — «è un appello alla misericordia» poiché «esse non sono soltanto dei richiami urgenti a essere strumenti del perdono di Dio e della sua bontà ma servono anche per ricordare che i cristiani devono affidarsi alla saggezza e ai consigli divini per essere “servi di Cristo e amministratori dei misteri di Dio” (1 Corinzi, 4, 1)».
Agência Ecclesia
O Papa Francisco condenou hoje no Vaticano a violência na Síria e no Iraque, apontando o dedo a “interesses obscuros” que lucram com a manutenção dos conflitos no Médio Oriente. “Notamos com grande tristeza que, apesar dos muitos esforços feitos em várias áreas, a lógica de armas e da opressão, os interesses obscuros e a violência continuam a causar estragos nestes países”, (...)
Tre giorni di diretta e approfondimenti per raccontare il viaggio di Papa Francesco in Georgia e Azerbaijan, due ex repubbliche sovietiche cerniera tra Europa e Asia. Tv2000, dal 30 settembre al 2 ottobre, trasmetterà tutti gli eventi a partire da venerdì 30 settembre alle ore 13 con la cerimonia di benvenuto all’aeroporto internazionale di Tbilisi seguita dall’incontro con il Catholicos e Patriarca di tutta la Georgia, Ilia II, nel Palazzo del Patriarcato e l’incontro con la comunità assiro-caldea nella chiesa di San Simone.
Noticias religiosa - Arzobispado de Madrid
Cuando Francisco le anunció que dejaría la portavocía vaticana y se encargaría de la Fundación Ratzinger-Benedicto XVI, Federico Lombardi confiesa que le sorprendió. «¡No es mi trabajo organizar congresos teológicos!», pensó. Pero consideró al mismo tiempo «un privilegio» volver colaborar con Benedicto, a quien acudió a buscar consejo sobre cómo afrontar su nueva misión. Su antiguo jefe le dijo que el reto es hacer «una teología profundamente insertada en la Iglesia», desde la fe, algo que «puede ayudar verdaderamente en el mundo de hoy». (...)
Vaticano
Wall Street Journal
(Francis X. Rocca) Pope Francis’ visit to the former Soviet state of Georgia this week poses a dilemma for the Catholic leader, as his pursuit of warmer relations with Russia puts him at risk of accusations he is soft-pedaling his central human-rights agenda. The pontiff, who has been accused of ignoring Russia’s role in the Ukraine conflict, has avidly sought better ties with the Russian Orthodox Church and is generally reluctant to antagonize the Kremlin.
Vaticano
Papa anima a la ONU a seguir mediando para garantizar la paz en Oriente Medio
EFE - Terra
El papa Francisco animó hoy a Naciones Unidas a continuar con sus esfuerzos de apoyo y mediación entre los distintos gobiernos para poner fin a los conflictos en países como Siria o Irak, informó la Santa Sede. Jorge Bergoglio realizó estas declaraciones durante un encuentro que mantuvo hoy en la Sala Clementina del Vaticano (...)
Vaticano
Triplice eredità
L'Osservatore Romano
(Leonardo Sandri) È difficile esprimere le suggestioni che emergono nel cuore pensando al viaggio che Papa Francesco si appresta a iniziare, sotto lo sguardo di Maria, alla quale ancora una volta andrà ad affidarsi nella basilica di Santa Maria Maggiore e nelle cui mani deporrà, insieme ai fiori, tutti gli incontri e le parole che animeranno questi intensi tre giorni.
Vaticano
Alle periferie dell’Europa cristiana
L'Osservatore Romano
(Kurt Koch) Con il suo prossimo viaggio in Georgia e in Azerbaigian, Papa Francesco prosegue il suo avvicinamento “periferico” all’Europa che l’ha già portato a Lampedusa, Tirana, Sarajevo, Lesvos, Erevan, e che presto lo condurrà a Lund. È da queste regioni molto diverse tra loro, ma situate tutte ai confini dell’Europa, regioni in cui s’intrecciano le sfide della nostra epoca e in cui i cattolici sono spesso minoritari, che il Pontefice volge il suo sguardo sul continente.
Vaticano
Intervista al cardinale segretario di Stato sul viaggio del Papa in Georgia e Azerbaigian. Come un amico
L'Osservatore Romano
(Barbara Castelli) Incontro, riconciliazione, pace: sono, secondo il cardinale Pietro Parolin, i temi portanti del viaggio che porterà dal 30 settembre al 2 ottobre Papa Francesco in in Georgia e in Azerbaigian. Il segretario di Stato ne ha parlato in un’intervista al Centro televisivo vaticano.
Dopo il viaggio in Armenia riprende l’itinerario caucasico di Papa Francesco.
Chiesa blog
(Sandro Magister) È retto da una dinastia musulmana in apparenti buoni rapporti con la Chiesa cattolica. Ha persino finanziato restauri nelle catacombe di Roma. Ma dietro la facciata non c'è libertà, né civile né religiosa. In partenza per la Georgia e per l'Azerbaijan, papa Francesco si appresta a visitare, nel secondo paese, una popolazione cattolica ridottissima, di poche centinaia di persone, un niente rispetto a una schiacciante presenza musulmana, per lo più sciita. Ma a giudicare dal programma della visita, fitta di incontri con autorità civili e religiose non cristiane, i rapporti tra questo paese islamico e la Chiesa cattolica appaiono eccellenti. (...)
Israele
In memoria di Shimon Peres. Addio a un sognatore
L'Osservatore Romano
(Abraham Skorka) Il 4 dicembre scorso Shimon Peres mi ha ricevuto, insieme a mia moglie, nel suo appartamento a nord di Tel Aviv. Abbiamo parlato di Papa Francesco. I due grandi leader mondiali si erano conosciuti poche settimane dopo l’elezione di Bergoglio al pontificato. C’era stata subito un’intesa tra loro e un sentimento di affetto aveva cominciato a unirli. L’allora nono presidente dello stato d’Israele aveva voluto ricevere il Papa come uno degli ultimi atti della sua presidenza. Peres aveva visto in Bergoglio un uomo per bene, con il coraggio spirituale necessario e la vocazione a lottare per un mondo di pace, compito al quale lui stesso si sentiva totalmente destinato attraverso la sua fondazione.
Georgia
(12/16) La prima giornata di Papa Francesco in Georgia. Incontro con le Autorità, i diplomatici, la società civile e con il Catholicos e Patriarca di tutta la Georgia
(a cura Redazione "Il sismografo")
(Francesco Gagliano - ©copyright) Il 16° Viaggio Apostolico di Papa Francesco è alle porte, l'aereo A321 di Alitalia decollerà domani alle ore 09:00 da Fiumicino e il volo durerà circa 4 ore (2.700 km), l'atterraggio è infatti previsto per le 15 ore locali (le 13 in Italia). Nel corso del viaggio saranno attraversati gli spazi aerei dei seguenti paesi: Italia, Croazia, Bosnia Erzegovina, Montenegro, Serbia, Bulgaria, Turchia, Georgia.
Come è consuetudine di ogni Visita Apostolica Papa Francesco sarà ricevuto in Georgia dal Capo di stato e dalle autorità civili e religiose del paese. Dopo la formale cerimonia di benvenuto all'aeroporto internazionale di Tbilisi (inni, onori militari e presentazione delle Delegazioni), e una breve sosta nella Sala presidenziale, il Pontefice si recherà al Palazzo Presidenziale, dove riceverà il Saluto del Presidente e pronuncerà il primo discorso in terra georgiana. Dopo l'allocuzione diretta alle autorità civili e al Corpo diplomatico, Papa Francesco  incontrerà Sua Beatitudine Ilia II, Catholicos e Patriarca di tutta la Georgia nella sede del Patriarcato.
Ecco il programma della prima giornata: